Storia dell'Informatica - Tesina 99 - di Roberto Mascia

Storia dell’Informatica è un affascinante viaggio attraverso il tempo, che abbraccia oltre 5 secoli di storia e di tecnologia. Vengono percorse tutte le fasi della rivoluzione informatica che ha cambiato radicalmente le nostre abitudini e il nostro modo di lavorare. Scoprire le caratteristiche del primo elaboratore, le geniali intuizioni dei pionieri dell’Informatica, le scelte delle grandi società del settore, il ruolo avuto dagli apparati militari, amministrativi e aziendali, permette di comprendere meglio il presente e di pensare all’evoluzione futura.

Il testo è caratterizzato da spiegazioni semplici e chiare, che permettono a chi conosce una minima base di Informatica di comprendere subito i contenuti. Dove è necessario, la trattazione scende nei dettagli tecnici, completando la visione dell’argomento sotto tutti gli aspetti. Il testo è inoltre affiancato da numerose immagini, frutto di una minuziosa ricerca in Internet.

I testi sono il risultato di una lunga rielaborazione da diverse fonti, soprattutto documenti prelevati da Internet (per i quali é stata quasi sempre necessaria la traduzione dall’inglese) e tratti da riviste e libri specializzati. Data infatti la particolarità della ricerca, é stato impossibile reperire da un’unica fonte informazioni complete anche solo per un singolo argomento.

I temi trattati sono la nascita e l’evoluzione degli elaboratori (distinguendone le fasi storiche e tecnologiche in generazioni), con un approfondimento sulla storia del personal computer; i modelli di microprocessori commercializzati dalla Intel a partire dal preistorico 4004; le versioni dei sistemi operativi più diffusi rilasciate in questi ultimi anni; la storia di Internet. Per ognuno di questi temi una premessa introduce l’argomento, descrivendolo dal punto di vista più generale possibile per poi scendere in ulteriori approfondimenti. Ad esempio, la sezione sui microprocessori comprende trattazione tecnica (cos’è un processore, come funziona, quali sono le tecnologie costruttive), una visione rapida sulla loro evoluzione ed infine la descrizione approfondita dei singoli modelli in ordine cronologico. Gli argomenti sono inoltre completi di tabelle, schemi, brevi riassunti e spesso è presente una linea del tempo per una focalizzazione rapida degli avvenimenti nel tempo.

Nonostante esista una sezione apposita sugli sviluppi del nuovo millennio, per ogni tema sono integrati recenti articoli di riviste del settore. In questo modo è assicurata la continuità tra passato, presente e futuro. Inoltre, quando possibile, viene sempre presa in considerazione la scena italiana: come il nostro Paese si sia affacciato sul mondo dell’Informatica, quali sono le nostre realtà tecnologiche e l’orientamento della ricerca.

I temi trattati sono altamente pluridisciplinari: il testo offre spunti per tematiche inerenti al diritto (firma elettronica, reati informatici), alla storia (la seconda guerra mondiale che ha dato impulso all’Informatica), alla matematica (la ricerca operativa), alla ragioneria (il sistema informativo aziendale).

Storia dell’Informatica è affiancata dalla sua versione ipertestuale, che permette una pratica navigazione dei contenuti come Internet ormai ci ha abituato a fare. Attraverso questa possibilità, la lettura è facilitata dai collegamenti presenti nel testo, che permettono di approfondire ulteriormente le sezioni. La navigazione è resa possibile da una particolare interfaccia in grado di portare l’utente in un museo virtuale visitabile realizzato in HTML integrato da elementi ActiveX. I requisiti di sistema per la versione multimediale sono minimi: è infatti sufficiente avere installato un browser come Internet Explorer o Netscape Navigator.

Storia dell’Informatica è un supporto completo per conoscere l’evoluzione tecnologica di un’affascinante materia che coinvolge proprio tutti.